Sesso orale, fellatio e cunnilingus: i rischi

I rapporti orali non regalano solo gioie. Queste pratiche sessuali, gettonatissime tra i giovani, sono piene di insidie.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 14 novembre 2012 15:14

Purtroppo il sesso non è solo piacere esente da rischi (malattie e gravidanze) come ingenuamente sono portati a pensare la maggior parte dei giovani. Proprio tra quest’ultimi, infatti,  solitamente la fellatio viene consumata prima di iniziare ad avere rapporti completi e viene inserita nei cosiddetti “preliminari”.

Sesso orale – I rischi di fellatio e cunnilingus

Purtroppo attraverso il sesso orale è possibile contrarre numerose forme virali, visto che i virus possono essere diffusi tramite saliva, sperma, secrezioni vaginali e uretrali. In più, se nella bocca vi sono ferite aperte, è possibile contrarre l’epatite B, C e il virus dell’Hiv.

Ovviamente per la trasmissione dei suddetti virus è sempre indispensabile la contaminazione del sangue. Ad eccezione dell’epatite B, per la quale è sufficiente che della saliva infetta venga a contatto con sangue sano per la trasmissione del virus.

Ad ogni modo, queste malattie possono essere curate, l’importante è che vengano diagnosticate per tempo in modo da evitare conseguenze di grave entità. Come se non bastasse, si tratta di malattie che con il tempo tendono a cronicizzarsi, pertanto, chi se ne ammala è tenuto a conviverci vita natural durante.

Sesso orale – Altre infezioni

Unitamente alla trasmissione di Hiv e epatiti, il sesso orale può portare a contrarre anche altre infezioni, come:

Herpes Simplex

Questa infezione è causata da due virus similari: l’herpes genitale (tipo 2) e l’herpes labiale (tipo 1). Il primo si trasmette mediante rapporti non protetti, a causa del contatto con mucose infette, mentre il secondo mediante fellatio / cunnilingus o semplici baci nelle zone genitali.

Una volta contratto, il virus rimane nel corpo per sempre e dopo una prima manifestazione acuta può far la sua comparsa ciclicamente.

Papilloma virus (Hpv)

Questo virus è di facile trasmissione mediante il contatto tra parti infette, pertanto può essere contratto anche tramite sesso orale. Il papilloma virus può andare ad infettare le mucose dei genitali o del cavo orale, femminili o maschili. Ambo i sessi possono contrarlo anche in assenza di lesioni.

Come avviene la trasmissione del virus?

Se l’uomo ha l’Hpv in bocca (anche senza condilomi) può trasmetterlo ai genitali della donna mediante cunnilingus. Se invece l’uomo presenta il virus a livello genitale, attraverso la fellatio può infettare la bocca di lei. In quest’ultima ipotesi le conseguenze possibili possono essere: un’infezione priva di sintomi, guaribile in via spontanea o lo sviluppo di condilomi, in grado di evolversi a livello orofaringeo. La medesima cosa succede nel caso in cui lei sia infetta e riceva sesso orale o intrattenga rapporti sessuali completi.

Citomegalovirus

Questo virus viene trasmesso tramite contatto tra saliva e mucosa o solo mediante il contatto delle mucose. Il citomegalovirus può essere contratto con baci sulla bocca, rapporti orale, rapporti sessuali completi e se ci si tocca con le mani sporche di saliva o urina.

In genere questa infezione resta latente all’interno dell’organismo per sempre e non presenta sintomi. In rarissimi casi, può causare mal di gola e febbre.

Sesso oraleCome prevenire le malattie

L’unico modo per mettersi al riparo da malattie è il sesso protetto. Per tale ragione, fellatio, cunnilingus, rapporti anali e rapporti sessuali classici andrebbero sempre protetti, specialmente se eseguiti con partner occasionali. Persino fidanzati di lungo corso e moglie e marito farebbero bene a fare sesso protetto, specialmente se ad uno dei due è stata diagnosticata una qualsiasi infezione. Per ciò che concerne l’epatite B, sarebbe preferibile il vaccino. Utile anche eseguire dei controlli periodici alla bocca e ai genitali.

Oltre 1600 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti