Sette cause dell’acne da adulti

L'acne non è un problema riservato solo all'adolescenza. Tra le cause, la cattiva alimentazione e l'inquinamento.

di Giorgia Martino 3 ottobre 2012 0:38

L’acne non è solo un problema degli adolescenti: l’acne da adulti è un problema comune che colpisce sia uomini che donne che spesso hanno superato l’adolescenza da un bel po’.

E così con l’età non solo ci si deve preoccupare delle rughe, ma anche di brufoli e punti neri. Tuttavia le cause dell’acne da adulti son ben diverse rispetto a quelle ormonali che colpiscono gli adolescenti. Ecco alcune delle cause più comuni dell’acne degli adulti, oltre ai modi per combatterla:

1)      Infiammazione. Quando la pelle è sotto stress, sia emotivo che fisico (ad esempio per una scottatura solare), i globuli bianchi cercano di difenderla, e questo fa sì che si sviluppi il pus sotto forma di brufoli. La migliore arma di difesa è quella di assumere alimenti antinfiammatori specifici per la pelle (come i frutti di bosco e le verdure a foglia verde), e trattare i brufoli con una moderata quantità di perossido di benzoile.

2)      Troppo sebo. Il sebo è grasso naturale che si sviluppa nelle ghiandole sebacee. A livelli normali, il sebo svolge un importante ruolo nel mantenere la pelle protetta e idratata. Tuttavia, se è troppo, il sebo ostruisce i pori e si possono formare i brufoli. La situazione può essere tenuta sotto controllo con specifici prodotti di pulizia e idratazione per pelli grasse.

3)      Batteri. Troppo sebo unito all’inquinamento diventano insieme terreno fertile per sviluppare batteri sulla superficie della pelle. Mantenere la pelle ben pulita è la chiave per tenere a bada i batteri. Sia lavare il viso prima di andare a dormire sia cambiare il cuscino regolarmente sono ottimi metodi per prevenire la formazione di batteri sulla pelle.

4)      Follicoli intasati. Quando si intasano i follicoli, la zona è di solito più dura al tatto e si formano dei brufoli ispessiti. La causa può essere rappresentata da squilibri ormonali così come da una reazione allergica a prodotti di bellezza. Potrebbe essere necessario l’aiuto di un dermatologo per eliminarli.

5)      Cibi troppo elaborati. Se si stanno mangiando troppi cibi preconfezionati, molto probabilmente possono comparire più brufoli soprattutto nella famosa zona a T del viso (fronte, naso, mento). Meglio scegliere frutta e verdura fresca, oltre che prodotti da produzione biologica.

6)      Cellule morte. Con l’avanzare dell’età, il rigenerarsi della pelle rallenta e questo può portare a una quantità eccessiva di cellule morte sulla superficie del volto. Questa è una delle cause dell’acne da adulti. Una regolare e delicata esfoliazione della pelle una o due volte a settimana è di grande aiuto. Al posto dei prodotti in commercio, si può fare uno scrub fatto in casa con olio di oliva e zucchero. Strofinare delicatamente con movimento circolare, ma evitare di usare troppa forza, o si rischia di spingere i batteri ancora più in profondità.

7)      Trucco pesante. I cosmetici a base oleosa tendono a soffocare la pelle e a spingere i batteri in profondità, producendo brufoli. Controllare sempre i componenti dei trucchi, e preferire i cosmetici a base di acqua, e soprattutto che specificano di non provocare comedoni.

7 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti