Tutte le proprietà del finocchio

Dalle proprietà benefiche al gusto

di Miss Milla 5 aprile 2014 10:00

Il finocchio è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Ombrellifere, probabilmente originaria dell’Asia Minore ma diffusa in tutta l’area del Mediterraneo e già nota presso gli egizi, i greci e gli arabi. Questo ortaggio ha un contenuto calorico molto ridotto, circa 31 calorie per ogni etto, è povero di grassi ma molto ricco di fibre, quindi è un alimento particolarmente indicato per chi tiene alla propria linea.

Il finocchio è molto ricco di sali minerali, soprattutto potassio, calcio e fosforo, utili per rinforzare le ossa e per prevenire crampi e stanchezza. Contiene molte vitamine, in particolare la vitamina A, essenziale per proteggere e mantenere sana la pelle e per regolare il funzionamento della retina e della vista, la vitamina B, elemento fondamentale per il corretto funzionamento del sistema nervoso e dell’apparato cardiocircolatorio, e la vitamina C.

Ai semi di finocchio, inoltre, sono attribuite le proprietà digestive e stimolanti per lo stomaco e l’intestino, il finocchio può essere consumato in diversi modi, o crudo mangiato solo o condito con l’insalata, cotto al forno fatto a fettine con sale, pepe e pane grattuggiato, oppure sotto forma di tisana, perfetta per rilassare l’organismo, soprattutto prima di andare a dormire. Infine come digestivo, da provare la finocchiella, liquore al finocchio dal sapore gustosissimo. 

Ecco la ricetta, in un recipiente a chiusura ermetica mettere il finocchietto selvatico in infusione nell’alcool e lasciare riposare per 20 giorni alla luce, agitandolo di tanto in tanto. Trascorso questo tempo, versare in un tegame l’acqua con lo zucchero e portare ad ebollizione a fuoco dolcissimo, proseguendo la cottura per circa 15 minuti mescolando continuamente. Versare lo sciroppo raffreddato nell’alcool, mescolare e filtrare, imbottigliare e far riposare al buio per 2 mesi.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti