Tutto quello che bisogna sapere sulla chirurgia estetica

Dall'anestesia ai problemi psicologici

di Miss Milla 2 maggio 2014 12:10

Oggi sempre di più è forte il desiderio di ogni donna di essere sempre più bella, di nascondere i segni dell’età, di risultare perfetta in ogni situazione. Vediamo in cosa consiste la chirurgia estetica e quali sono i rischi di voler raggiungere la bellezza a tutti i costi.

Se è vero che la chirurgia estetica migliora ogni giorno di più e sicuramente è più accessibile rispetto a prima, gli interventi di questo tipo restano un passo importante e possono anche comportare complicazioni gravi, non solo fisiche ma anche psicologiche.

Per prima cosa in qualsiasi intervento  c’è un’ anestesia, che sia generale o locale, l’anestesia comporta dei rischi che devono esserti elencati durante la visita preliminare. Le sue conseguenze possono essere molto variabili: da una semplice eruzione cutanea al decesso.

Durante l’ operazione inoltre, possono avvenire emorragie, un sanguinamento interno che può essere causato dal minimo sforzo. Se il sanguinamento non è eccessivo, si riassorbirà da solo, altrimenti il chirurgo dovrà procedere, attraverso un drenaggio. In caso di sanguinamenti esterni: se la situazione persiste, il chirurgo dovrà certamente riaprire l’incisione.

Possono verificarsi anche delle infezioni, si manifestano spesso alcuni giorni dopo l’operazione. Se peggiorano il ricovero diventa necessario. Gli interventi chirurgici comportano poi inevitabilmente problemi di cicatrizzazione.

Il processo di cicatrizzazione varierà da un individuo all’altro (sarà più o meno rapido: di solito si tratta di 6-12 mesi, ma può arrivare fino ai 3 anni) e lascerà più o meno tracce.

Ci sono anche i rischi psicologici di un intervento. Infatti  le donne che ricorrono alla chirurgia estetica sono spesso fragili e prive di autostima. Il nuovo aspetto fisico turba completamente l’equilibrio psichico di chi ricorre alla chirurgia estetica.

Dunque riflettete con calma e senza fretta, sottoporsi ad un intervento implica numerosi problemi, valutate se conviene affrontarli o meno.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti