Uomini e donne più deboli: è colpa degli antibiotici

Esseri umani sempre più esposti ai virus. L' uso prolungato di farmaci risulterebbe controproducente.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 23 novembre 2012 19:10

Uomini e donne più deboli per via degli antibiotici? Stando a quanto sostenuto dal Centro Europeo di prevenzione e controllo delle malattie, nel corso della settimana dedicata alla sensibilizzazione riguardo il corretto utilizzo degli antibiotici, l’abuso dei suddetti avrebbe reso gli esseri umani più inclini alle infezioni.

Un’allarme già lanciato diverse volte in passato, purtroppo ignorato “allegramente” in gran parte d’Europa. Un utilizzo eccessivo di antibiotici ha finito con l’indebolire il sistema immunitario di uomini e donne, rendendolo più esposto ad alcuni virus, diffusisi proprio in virtù del massiccio uso di alcuni farmaci.

Per tale motivo gli esperti dell’ Ecdc invitano a seguire l’esempio dei cittadini delle nazioni scandinave, che, in genere, tendono a far ricorso ai farmaci solo in caso di reale necessità. Non a caso le nazioni della Scandinavia negli anni 90 hanno creato una struttura sanitaria in grado di contrastare in maniera adeguata l’abuso degli antibiotici, sensibilizzando la popolazione sui danni provocati dagli stessi.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti