Come gestire l’insonnia in gravidanza

Dall'utilizzo dei cuscini giusti al sonnellino pomeridiano

di Miss Milla 7 aprile 2014 8:30

Molte donne durante la gravidanza soffrono di insonnia, dormire bene è importante sia per la serenità della mamma che per la salute del bambino. Di norma, una donna dovrebbe dormire dalle sette alle nove ore a notte, in realtà alcune donne non riescono a riposarsi in maniera soddisfacente e si sentono irritate per l’intero arco della giornata. Vediamo insieme alcuni consigli per riprendere possesso del proprio sonno.

Innanzitutto bisogna trovare la posizione corretta, in modo da sentirvi comode e allo stesso tempo non nuocere al bambino, la soluzione più giusta è quella sul fianco sinistro con le gambe distese. Esistono inoltre in commercio dei cuscini per gestanti, molte mamme in attesa si trovano bene con i cuscini per la gravidanza che danno sostegno alla pancia e alla schiena e favoriscono il sonno, adattandosi alle morbide curve.

Prima di andare a dormire  dedicatevi ad attività che possono aiutare il vostro rilassamento, come ad esempio un bagno caldo, aggiungendo delle essenze particolari come la lavanda, ovviamente fate attenzione a non fare il bagno con l’acqua eccessivamente calda altrimenti rischierete un calo di pressione arteriosa.

Cercate di curare l’alimentazione, non mangiate cibi pesanti anche per evitare bruciori di stomaco, quindi meglio una cena leggera e prima di coricarsi una bella tazza di latte caldo e camomilla. Il latte contiene una sostanza che determina l’aumento di serotonina nel cervello che favorisce il sonno.

Infine se proprio la notte non riuscite a dormire almeno 7 ore, cercate di riposarvi nel pomeriggio, il sonnellino deve durare almeno 1 ora e mezza in modo da completare un ciclo REM. Se invece lavorate durante la settimana, cercate di concedervi un sonnellino almeno nel fine settimana.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti