Composto cancerogeno scoperto nei preservativi

Una ricerca tedesca ha scoperto un composto cancerogeno all'interno di molti tipi di profilattici. Tuttavia non si tratta di una situazione allarmante.

di Giorgia Martino 22 luglio 2012 21:10

Un gruppo di ricercatori tedeschi del Chemical and Veterinary Investigation Institute di Stoccarda ha scoperto la presenza di un composto cancerogeno nella stragrande maggioranza dei preservativi in commercio: infatti ben 29 su 32 tipi di preservativi contengono l’N-Nitrosamine, un composto, appunto, incriminato di avere proprietà cancerogene.

Hanno affermato i ricercatori in questione:

Mantenendo i condom in una soluzione di sudore artificiale, abbiamo osservato grandi quantità di composto fuoruscire. Attualmente, non esistono delle soglie limite per la produzione dei preservativi ed è necessaria una maggior attenzione da parte dei produttori nel controllo sicurezza.

Ovviamente le autorità tedesche si sono precipitate a sottolineare che i condom devono assolutamente essere usati ancora, poiché i livelli riscontrati del composto additato come pericoloso non sarebbero comunque dannosi a livello immediato per la salute. Inoltre il condom non è in contatto con il corpo per molto tempo, e di sicuro protegge da malattie gravi come l’epatite, il papilloma virus e l’Aids, oltre che dalle infezioni veneree.

46 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti