Consigli per smettere di fumare

Fumare è un vizio risaputo come pericolosissimo, e per combatterlo è importante 'riprogrammarsi' senza sigarette.

di Giorgia Martino 25 ottobre 2012 11:17

Smettere di fumare non è assolutamente semplice, perché si tratta di una dipendenza psicologica oltre che fisica. E perché no, anche comportamentale: non a caso vi sono delle abitudini legate proprio al vizio del fumo.

Smettere di fumare non è semplice, tuttavia non è nemmeno impossibile: per liberarsi di questo odioso vizio la parola chiave è ‘riprogrammarsi’. Dunque è anche necessario osservarsi attentamente e attuare strategie e consigli per smettere di fumare nel modo più idoneo alla propria personalità.

Fondamentalmente sono tre le azioni importanti in questo senso:

  • Ritardare
  • Evitare
  • Sostituire.

Ritardare la sigaretta: la voglia di fumare dura meno di cinque minuti. Così ogni volta che vi assale, trovate qualcosa da fare che vi piaccia, in modo da cercare di non pensarci più.

Evitare la sigaretta: L’obiettivo è quello di agire al fine di cambiare le proprie abitudini e di eliminare l’esposizione a cose, persone o situazioni che in qualche modo vi aumentano la possibilità di cadere nella tentazione di fumare. Per cui:

  • Eliminare la voglia di fumare facendo qualcos’altro di piacevole.
  • Rifiutare categoricamente le sigarette che vengono offerte.
  • Partire dal presupposto che non è una sigaretta a rendere speciale una chiacchierata con un amico.
  • Cominciare a prendere la prima sigaretta del mattino un’ora più tardi.
  • Cominciare a scalare piano piano il numero di sigarette fumate in una giornata.
  • Tenere sigarette e posacenere non a portata di mano.
  • Eliminare l’odore di fumo da vestiti, ambienti e oggetti.
  • Ridurre possibilmente anche caffè, tè, coca cola e bevande alcoliche.
  • Non pensare a cose negative: focalizzare invece l’attenzione sul proprio obiettivo.
  • Se si è donna, è più semplice cominciare a smettere di fumare nella seconda metà del ciclo mestruale.

Sostituire la sigaretta: Testa e corpo sono abituati a dipendere dalla sigaretta per sentirsi bene. E’ quindi molto importante svolgere attività che facciano sentire bene al di là dell’abitudine al fumo. Meglio dunque evitare anche persone che fumano molto e che potrebbero distrarre dall’obiettivo.

  • Muoversi. Sostituire le sigarette con dell’attività fisica che piace.
  • Divertirsi. Andare al cinema, al teatro, ad un concerto. Fare una passeggiata o una chiacchierata con un amico.
  • Tenere le mani in modo diverso, ad esempio giocando con un elastico o una matita fingendo di fumare. Se si parla al telefono, prendere il ricevitore con la mano con cui si fuma. Con quella stessa mano, accarezzare il gatto o il  cane, scattare fotografie, suonare. In una parola: distraersi  e disabituarsi ad usarla per fumare.
  • Prendersi cura della propria bocca. Usare dunque gomme, bastoncini di cannella, lavarsi i denti più volte al giorno, mangiare carote e altri alimenti freschi.
  • Pensare positivo. Se si è in grado di trovare delle scuse per fumare, si è anche in grado di trovare scuse per non fumare.
  • Avere una persona di supporto che incoraggi a raggiungere il proprio obiettivo è importante.
  • Rilassarsi. Dormire abbastanza, respirare lentamente e profondamente, sbadigliare senza censurarsi, imparare tecniche di rilassamento.
  • Premiarsi con i soldi risparmiati sulle sigarette, acquistando vestiti o mettendoli da parte per un viaggio.

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti