Coppia: i segreti per riconquistare l’ex fidanzato

Ricucire un rapporto amoroso con il vecchio partner non sempre è una missione impossibile.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 20 Settembre 2012 18:33
Spread the love

Come fare a riconquistare un ex? Quando una coppia “scoppia”, si ha la tendenza ad essere tristi e ci si chiede se si è cercato di fare tutto il possibile per salvare il proprio rapporto, ponendosi delle domande anche riguardanti il sesso, spesso lasciandosi sopraffare dai sensi di colpa.

Il desiderio di un ritorno di fiamma a tutti i costi, porta molte donne a commettere degli errori irrimediabili. Quando una relazione si conclude, sarebbe bene fermarsi a riflettere, magari confrontandosi con le proprie amiche, al fine di avere una visione più diversificata della situazione e guardare la fine della storia con il proprio ex sotto un altra prospettiva.

Spesso, infatti, un rapporto amoroso giunge al capolinea perchè non vi è soluzione di continuità per via di frattura insanabili tra i due ex partner, altre volte, invece, è possibile recuperarlo. In questi è però fondamentale placare l’istinto e evitare “scenate”, visto che si finirebbe solo col perdere credibilità agli occhi dell’ex partner.

In primis sarebbero opportuno chiedersi se era veramente lui quello giusto, analizzare i pro e i contro del rapporto amoroso da poco conclusosi, valutandoli nel dettaglio, in modo da capire se è lecito impegnarsi per salvare la relazione.

– Come comportarsi se si è state lasciate?

Nel caso in cui si sia state lasciate, bisognerebbe evitare di chiamare immediatamente dopo, visto che così facendo finirete solo per innervosire il vostro ex partner. Lasciate dunque passare almeno 2-3 giorni. In questo modo egli avrà modo di riflettere, interrogandosi sulla propria scelta e voi potrete fare lo stesso. Ovviamente ognuno ha i propri tempi, ma è fondamentale rispettare almeno quelli “minimi”.

Confrontarsi

Trascorso un po’ di tempo, l’ideale sarebbe chiarire tutte le incomprensioni. Chi è stato lasciato potrebbe essere rimasto ferito, ma aver fatto buon viso a cattivo gioco, tacendo per quieto vivere. Idem chi ha lasciato, che magari non si è dilungato in spiegazioni per timore di ferire l’ex partner.

Tenersi le cose dentro e morire un po’ alla volta non è mai la soluzione giusta, dunque prendete coraggio e confrontatevi con il vostro ex, facendogli capire l’importanza che ha per voi. Il tutto ovviamente dovrebbe avvenire in maniera composta, senza isterie di sorta o pianti e/o provocazioni sessuali.

Desiderio o capriccio?

Molte donne non riescono ad accettare che il proprio uomo le abbia mollate, pertanto cercano di ricucire un rapporto esclusivamente per egocentrismo, magari senza rendersene davvero conto. In questi casi sarebbe ora di crescere, di rinunciare alle tristi vanità e di capire se i propri sentimenti sono reali e profondi o se si tratta dell’ennessimo capriccio.

– Quali domande porsi?

Prima di procedere alla “riconquista dell’ex”, sarebbe bene porsi delle domande del tipo ” Lo amo ancora? Mi manca lui o agisco per paura della solitudine? Cosa mi legava a lui?

Conclusioni

E’ facile comprendere che non vi sono trucchi infallibili per conquistare l’ex, a meno che voi non siate delle novelle “Circe”. Alcuni “segreti” potrebbero non portarvi alla riconquista del partner, tuttavia, vi insegneranno ad ascoltare e ascoltarvi e a comprendere le esigenze e le insoddisfazioni altrui, attraverso un confronto civile. Se alle spalle del rapporto ci sono solide basi, questo riprenderà sicuramente, in caso contrario, meglio cambiar strada e tanto di guadagnato. Strano a dirsi, ma “alla fine dei giochi” maturità e razionalità pagano sempre, anche in amore.

Tags: coppia
Commenti