Quali cibi evitare se avete problemi di gonfiore alla pancia

Per ridurre disagio e malessere

di Miss Milla 1 luglio 2014 12:00

A causa della vita frenetica che caratterizza la società odierna molte donne soffrono di gonfiore allo stomaco, il mangiare velocemente, le numerose ore sedute alla scrivania e gli impegni lavorativi e familiari di certo non aiutano il benessere della vostra pancia, vediamo quali cibi evitare per ridurre tale fastidio.

Ad esempio i cavoli e i broccoli, seppure contengono delle sostanze biochimiche fondamentali per la salute,  cercate di limitare le porzioni che assumete, riducendo condimenti, proteine e amidi, in questo modo il vostro intestino farà meno fatica a digerirli, riducendo la formazione di gas intestinale.

Anche la mela, sana se assunta con altri alimenti, mangiata da sola lontano dai pasti, può causare una fermentazione degli zuccheri della frutta e delle fibre che stimolano la produzione di gas. I legumi invece, a causa della presenza di una classe di carboidrati chiamati “alfa-galatto-oligosaccaridi”, causano gas intestinale e flatulenza, dunque limitatene l’assunzione.

Il sale è un altro responsabile del gonfiore infatti causa ritenzione idrica e rallenta i processi digestivi, dunque usatelo in maniera parsimoniosa nella preparazione dei vostri piatti. Anche il chewing gum, essendo ricco di zuccheri e comportando una continua ingestione di aria è sconsigliato se soffrite di gonfiore.

Infine riducete anche l’assunzione di bevande gassate e cibi fritti che appesantiscono lo stomaco, favoriscono la formazione di aria e possono essere causa del vostro malessere. Dunque attenzione alla scelta dei cibi, potete migliorare tantissimo il vostro stato di salute con le giuste accortezze.

Si alla buona cucina, ma con moderazione, la salute è fondamentale per il vostro benessere fisico e mentale.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti