Utilizzo dei farmaci in gravidanza

Senza rischi e pericoli

di Miss Milla 20 agosto 2014 10:20

Durante la gravidanza è importante gestire con moderazione l’utilizzo dei farmaci, fare più attenzione del solito a cosa si assume e soprattutto prendere un medicinale solo se è effettivamente necessario e solo se consigliato dal medico, in seguito ad una visita approfondita.

Esistono dei farmaci potenzialmente dannosi allo sviluppo del feto, tra questi possiamo fare riferimento alla Warfarina, l’acido valproico, ormoni ad azione androgena, isotretinoina, litio e Vitamina A a dosaggi molto elevati. Dunque è importante sapere quali sono le controindicazioni di ogni farmaco prima di utilizzarlo.

E’ chiaro che in alcuni casi l’uso di farmaci è inevitabile, poichè non assumerli avrebbe effetti più gravi che assumerli, in questo caso però sarebbe necessario aumentare i controlli sul feto e le analisi sullo stato di benessere della mamme e del bambino.

Una delle cose più importanti da fare è far acquisire consapevolezza di quanto lo stato di salute della madre costituisce un requisito indispensabile per un regolare sviluppo del feto e dei rischi per il nascituro determinati dalla mancanza, invece che dalla somministrazione, di cure nella mamma quando è necessario.

Partendo da questa consapevolezza si dovrebbe  dunque aiutare ogni donna a comprendere cosa può e deve fare per la propria salute e quella del bambino e allo stesso tempo avere una guida sicura sui medicinali che può assumere e quelli invece che potrebbero causare dei rischi.

Ogni mamma ha bisogno di indicazioni all’inizio, è bene fornigliele fin da subito e  dare la possibilità di essere autonoma  e responsabile rispetto alle proprie scelte.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti