Come cucinare senza grassi aggiunti

Consigli e ricette per cucinare e cuocere senza grassi

di Anna Maria Cantarella 9 giugno 2016 9:00
cucinare senza grassi

Per tenere sotto controllo il peso potrebbe essere utile eliminare gli zuccheri ma anche i grassi. Sebbene possa sembrare impossibile, in realtà si può cucinare senza grassi aggiunti riuscendo anche ad ottenere pietanze saporite. I grassi come l’olio e il burro aggiungono sapore, è vero, ma si possono ridurre o addirittura eliminare sostituendo le tecniche di cottura.

Innanzitutto, per cucinare senza olio e senza grassi è utile avere le pentole antiaderenti, che consentono di cuocere i cibi senza farli attaccare al fondo. In secondo luogo, adottare tecniche di cottura diverse può essere una buona soluzione. La cottura alla griglia o la cottura al vapore sono alcuni esempi di come evitare i grassi e cucinare veloce e leggero. Inoltre è sempre preferibile aggiungere un cucchiaino di olio extra vergine a crudo per condimento piuttosto che fare soffritti untuosi. E se proprio dovete utilizzare i grassi, sostituite burro e margarina con il più sano olio extra vergine di oliva che non contiene colesterolo.

Se in una ricetta avete un soffritto di cipolla, potete sostituirlo con un mestolino di brodo vegetale. Una frittata di verdure si può cuocere in forno adagiando il composto in una teglia ricoperta di carta forno, e anche le uova in padella si possono preparare sostituendo l’olio con un pochino di acqua da mettere sul fondo. Infine tutti i surgelati si possono cuocere in forno in teglie ricoperte di carta forno. Se poi dovete bollire le verdure o altri alimenti, fatelo in pochissima acqua in modo da evitare di perdere nell’acqua il prezioso contenuto di vitamine e sali minerali.

Photo Credits | Dream79 / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti