I consigli naturali per ridurre la ritenzione idrica

E ritrovare la bellezza delle vostre gambe

di Miss Milla 2 luglio 2015 12:00

Quale periodo dell’anno è migliore per prendersi cura delle proprie gambe, l’estate si mettono in mostra quotidianamente ed è importante che siano sane oltre che attraenti, vediamo alcuni rimedi naturali per combattere la ritenzione idrica.

Se la ritenzione idrica è legata a problemi di circolazioneè bene arricchire la propria alimentazione con del succo di mirtillo puro, adatto ad agire positivamente sulle funzionalità dei capillari.

In alcuni casi la ritenzione idrica può essere causata da un’alimentazione eccessivamente ricca di sodio. Si potrebbe dunque provare ad eliminare per un po’ la saliera dalla tavola da pranzo e a ridurre la quantità di sale utilizzato durante la cottura delle pietanze. Esso verrà sostituito dall’impiego di spezie e di erbe aromatiche.

Le foglie di betulla vengono utilizzate per la preparazione di infusi, spremute, estratti, oli da massaggio e rimedi fitoterapici adatti a combattere la ritenzione idrica nel caso essa sia legata ad eccessi alimentari, l’estratto di betulla è un rimedio ottenuto dalla macerazione alcolica delle foglie e, come la spremuta di betulla, può essere preparato dall’erborista.

Il gambo d’ananas è ritenuto un’eccellente aiuto naturale per combattere la ritenzione idrica. Esso viene utilizzato per la preparazione di integratori fitoterapici in capsule, estratti in polvere o tinture madri.

E’ considerato adatto a contrastare il problema della ritenzione idrica per via delle sue proprietà amtiedematose, che facilitano cioè il drenaggio dei liquidi, favorendo inoltre la circolazione, anche nel caso in cui si tema il pericolo di formazione di coaguli di sangue, e l’eliminazione delle tossine accumulate dall’organismo.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti