Le mille proprietà delle zucchine

Povere di calorie, con un bassissimo contenuto di sale, le zucchine sono la verdura ideale per una dieta dimagrante e disintossicante.

di Giorgia Martino 11 Settembre 2012 17:34
Spread the love

Se si vuole parlare di verdura fresca, probabilmente il riferimento principale spetta alle zucchine.

E’ un tipo di verdura molto ricco di acqua, considerando che ne è composta al 95%. E’ inoltre ricca di minerali e micronutrienti (700 mg ogni 100 g). Il suo contenuto in potassio è di ben 230 mg, seguito da fosforo, calcio e magnesio. Vi sono inoltre tracce di ferro (0,3 per 100 g), zinco (0,3 mg/100 g), manganese (0,12 mg/100 g), rame (0,06 mg/100 g), e anche tracce di iodio.

Sono presenti quasi tutte le vitamine, anche se in moderate quantità: la vitamina C (7 mg/100 g), la provitamina A (0,12 mg/100 g), la vitamina E (o,01 mg/100 g), e vitamina B (in quantità variabile tra 0,03 mg e 0,4 mg ogni 100 g).

Il suo contenuto in fibre varia tra 0,6 e 0,8 g nelle zucchine acerbe, fino ad arrivare a 1,5 g per etto nelle zucchine più grandi e mature. A seconda dell'”età” della zucchina, cambia anche la qualità delle fibre contenute: mentre le zucchine più acerbe contengono fibre solubili (pectina e protopectina), che danno alla zucchina quella consistenza morbida dopo la cottura, le zucchine più mature contengono cellulosa ed emicellulosa, così ché una volta cotte diventano “fibrose”. Le fibre delle zucchine stimolano il buon funzionamento dell’intestino, e vengono digerite molto facilmente: di qui la possibilità di mangiarle anche in periodi di convalescenza o quando si soffre di problemi digestivi.

Le zucchine contengono pochissime calorie (circa 11 per etto). I carboidrati (3 g/100 g) forniscono la maggior parte di energia. Sono costituiti per lo più da zuccheri semplici (fruttosio e glucosio in quantità praticamente uguali), accompagnati da piccole quantità di disaccaridi e polisaccaridi (l’amido, che però è praticamente assente nelle zucchine acerbe).

Le proteine non superano la quantità di 1,6 g per etto, e i lipidi (i grassi) sono presenti solo in piccolissime tracce.

Con un così basso apporto calorico, le zucchine sono ideali per le diete dimagranti, senza contare che si prestano a preparazioni leggere e gustose.

Le zucchine, inoltre, hanno una densità minerale molto elevata, e questo migliora la qualità nutrizionale degli alimenti, in quanto rafforza l’apporto di minerali nella dieta senza un sovraccarico di energia.

Inoltre, si sottolinea che le zucchine hanno un bassissimo contenuto di sodio (3 mg per 100 g), e questo le rende perfette per un’alimentazione povera di sale.

Commenti