Le proprietà dei mandarini

A cosa fanno bene

di Miss Milla 26 novembre 2015 9:45

Il mandarino è un classico frutto invernale, fresco e dal sapore deciso è in grado di giovare alla salute, riducendo le possibilità di ammalarsi, vediamo quali sono le sue proprietà.

La buccia di mandarino è ricca di limonane, una sostanza antiossidante. Sempre dalla buccia si ricava l’olio essenziale di mandarino, utilizzato, per esempio, contro la cellulite.

Quanto a nutrienti, il mandarino è molto ricco di vitamina C, ma contiene anche vitamine del gruppo B, vitamina A, vitamina P, acido folico e diversi minerali tra cui magnesio, potassio, calcio e ferro. Il mandarino contiene, inoltre, bromo, sostanza che favorisce il sonno e il rilassamento.

È facilmente digeribile e, essendo ricco di fibre, aiuta il regolare funzionamento dell’intestino. È un buon alleato nella prevenzione delle malattie da raffreddamento e aiuta a proteggere capillari e ossa.

Si tratta di un frutto nutriente, facilmente digeribile e considerato adatto a propria volta a favorire la digestione. Contiene calcio, potassio e fibre, utili per il corretto funzionamento dell’intestino. Svolge una funzione di regolazione della pressione arteriosa, favorisce la diuresi e può essere in grado di contrastare la ritenzione idrica.

Studi scientifici hanno attribuito ai mandarini proprietà antitumorali, soprattutto per quanto riguarda il fegato. E’ consigliabile dunque bere abitualmente del succo di mandarino, soprattutto quando il frutto è di stagione, o consumarne la polpa.

Può essere consumato sia fresco, che sotto forma di confettura, durante il periodo natalizio, è adatto per fare delle decorazioni oppure come ingrediente insieme alla cannella ed altre spezie per preparare deliziosi biscotti.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti