Rischi della Rinoplastica

Tutto quello che c'è da sapere prima dell'intervento

di Miss Milla 17 luglio 2014 9:09

Il naso è una parte importante del corpo, caratterizza non solo il fascino di una donna ma anche il temperamento. Un nasino alla francese renderà più dolcezza al vostro viso mentre un naso pronunciato darà più autorevolezza. Alcune donne non amano il proprio naso e decidono di ricorrere alla rinoplastica, vediamo quali sono i rischi.

La rinoplastica è l’intervento di chirurgia plastica del naso che offre la possibilità di migliorare l’aspetto estetico del naso attraverso la riduzione, il rimodellamento della punta, il cambiamento della forma del dorso oppure il cambiamento dell’angolo tra la fronte e il naso o tra il naso e il labbro superiore.

Come ogni atto chirurgico anche l’intervento della rinoplastica comporta dei rischi. Fortunatamente complicanze ed effetti collaterali sono molto rari e normalmente non gravi. Il paziente può aiutare a ridurre i rischi dell’intervento conducendo una vita sana. Persone che fumano, non fanno sport, o hanno patologie in corso hanno un grado di rischio maggiore.

Ci sono rischi legati alla chirurgia in generale ed rischi specifici della rinoplastica. E’ necessario che questi siano adeguatamente compresi da chi desidera sottoporsi all’intervento. Tra i rischi specifici vi sono: la diminuzione o alterazione della funzione olfattiva, gonfiore postoperatorio persistente, irregolarità delle ossa post modellamento, asimmetria del naso, risultato insoddisfacente, riduzione della pervietà nasale.

Il rischio inteso come probabilità dell’effetto collaretale o complicanza è molto raro. Normalmente questi hanno un effetto temporaneo e sono facilmente gestibili dal chirurgo estetico. Alcuni altri casi potrebbero invece richiedere un intervento di rinoplastica secondaria per correggere eventuali difetti residui del primo intervento.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti