Tutte le proprietà del salmone

A cosa serve e quando evitarlo

di Miss Milla 21 agosto 2014 10:00

Se prima il salmone era considerato un piatto privilegiato ora è il protagonista degli aperitivi di tutti i giorni ed è quindi molto utilizzato, vediamo quali sono le proprietà del salmone, quando è bene consumarlo e quando invece è da evitare, quali sono le sue caratteristiche e i rischio che invece il suo consumo comporta.

Il salmone rientra tra gli ingredienti indicati per una sana alimentazione, questo tipo di pesce è una delle maggiori fonti di grassi Omega3 che tengono sotto controllo la pressione e il colesterolo, proteggono il sistema cardiocircolatorio diminuiscono il rischio di trombosi e ictus.

Inoltre combattono i radicali liberi e la depressione, aiutano a mantenere la pelle in salute e riducono le infiammazioni derivanti da varie forme di artrite. E’ consigliabile anche per la linea poichè 100 grammi di salmone fresco contengono solo 185 calorie.

E’ importante non trascurare eventuali pericoli come la presenza di mangimi contenenti ormoni e antibiotici che possono avere effetti sulla salute dei consumatori. Ci si deve assicurare che il salmone sia sempre fresco e che non vengano aggiunti coloranti al cibo per accentuare la colorazione della carne.

Anche il miglior salmone non va mangiato spesso, in quanto, essendo un pesce di grande dimensione, si trova in cima alla catena alimentare e che, di conseguenza, la sua carne contiene quantità non trascurabile di mercurio ed altri metalli pesanti nocivi per la salute.

Dunque consumatelo ma con moderazione, va bene mangiarlo ma senza esagerazione, esistono moltissime ricette che potete fare con il salmone, iniziate a documentarvi.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti