Golden Milk ricetta originale

Una bevanda a base di curcuma dalle straordinarie proprietà curative

di Anna Maria Cantarella 17 luglio 2016 11:00

Il Golden Milk o latte d’oro è una bevanda della medicina ayurvedica dalle numerose virtù, diventata famosa negli ultimi anni. Fa bene all’organismo, abbassa il colesterolo, ha proprietà antinfiammatorie e potrebbe risolvere e addirittura prevenire tanti problemi di salute. Tutto grazie alle eccezionali proprietà curative della curcuma, ingrediente principale di questa bevanda, che gli dona il caratteristico colore dorato.

La ricetta originale del Golden Milk si divide in due fasi, nella prima si prepara la pasta di curcuma, nella seconda di prepara il latte d’oro vero e proprio. A seconda di gusti e sensibilità personali, per la ricetta potete utilizzare latte vaccino o latte vegetale a piacere.

Per preparare la pasta di curcuma vi servono: mezza tazza di curcuma in polvere, mezza tazza di acqua, mezzo cucchiaino di pepe nero macinato. Mettete a bollire tutti gli ingredienti in un pentolino fino ad ottenere un impasto denso e cremoso. Trasferitelo in un barattolo sterilizzato e conservate in frigo per 40 giorni circa.

Per preparare il Golden Milk vi servono: un cucchiaio di pasta di curcuma, una tazza di latte vegetale (di riso, di mandorle, di noci), un cucchiaino di olio di mandorle dolci per uso alimentare, mele quanto basta per dolcificare. La preparazione è semplce: in un pentolino mettete a bollire il latte vegetale, la pasta di curcuma e l’olio di mandorle dolci. Quando avrete ottenuto un composto denso e corposo togliete dal pentolino e versate in tazza. Aggiungete miele a piacere per dolcificare.

Se soffrite di dolori muscolari potete bere questa bevanda una volta al giorno, inoltre il Golden Milk è indicato per aumentare le difese immunitarie, migliorare il metabolismo e la salute dell’intestino. In caso di mal di gola o raffreddore invece, assumete un cucchiaino di pasta di curcuma mattino e sera fino alla riduzione dei sintomi.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti