Coliche e calcoli renali: il limone è la migliore medicina

Contrastare le disfunzioni renali, consumando regolarmente il succo di questo prezioso agrume.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 5 ottobre 2012 16:06

Niente di meglio del succo di limone contro coliche e calcoli renali. Il prezioso agrume, infatti, contrariamente ai farmaci, non presenta controindicazioni e avrebbe effetti miracolosi, almeno stando a quanto emerge da una ricerca condotta dall’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Bergamo, in collaborazione, finanziato dal Consorzio di Tutela del Limone di Siracusa Igp.

Gli studiosi, hanno stilato una sorta di classifica. Primeggia il succo di limone, grazie alla presenza di citrato (42.9 grammi per ogni kg). Al secondo posto l’arancia, con circa 8.3 grammi di citrato per ogni chilo (ben cinque volte meno del limone).

Sarebbe dunque sufficiente “incrociare” un paio di frutti per godere dei medesimi benefici di un medicinale a base di citrato di potassio. Una manna dal cielo per tantissimi italiani, che costantemente si ritrovano a dover fare i conti con fastidiose fitte.

Del resto, secondo Giuseppe Remuzzi, ricercatore dell’Istituto Mario Negri, i calcoli tendono a riformarsi nel 90% dei casi, lungo un arco temporale che si estende dai due ai cinque anni. Per tale ragione i pazienti soggetti a coliche e calcoli renali, dovrebbero essere monitorati continuamente e prestare particolare attenzione alla dieta.

Per fortuna in Italia vi sono ben sei varietà di limoni, tutte tutelate dal marchio Igp. Basti pensare che la superficie coltivata supera i 13.000 ettari e quasi l’80% delle coltivazioni si trovano in Sicilia.

I risultati derivanti da questo studio potrebbero dunque andare ad agevolare le vendite di limone e arance, che nel belpaese, appaiono comunque rilevanti. Basti pensare che questi due agrumi vanno a rappresentare circa il 10% dell’intero mercato ortofrutticolo.

Purtroppo non sempre si tratta di “Made in Italy”, ma a ciò è possibile porre rimedio imparando a preferire il fruttivendolo al supermercato o meglio ancora i frutti provenienti da agricoltura biologica. Cos’ altro aggiungere? Buona premuta a tutti (meglio se con limoni e arance).

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti