ƒ

Come combattere la stanchezza: dieta bioenergetica

Rinvigorire il corpo e tornare in perfetta forma seguendo un regime alimentare depurativo.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 29 settembre 2012 20:13

Essere giù di corda è molto fastidioso, specialmente quando si ha la necessità di fronteggiare una lunga serie di impegni. Per fortuna la stanchezza può essere contrastata anche attraverso una dieta bioenergetica. Un regime alimentare in grado di fornire maggiore energia all’organismo, è particolarmente indicato nei cambi di stagione.

In questi periodi, infatti, il corpo ha la tendenza a stressarsi maggiormente e a essere interessato da cali energetici. Vediamo dunque come strutturare una dieta bioenergetica e cosa caratterizza quest’ultima.

Combattere la stanchezza – Dieta bioenergetica

La dieta bioenergetica prevede un maggiore apporto di acqua, vitamine e sali minerali. Ciò permetterà di depurare l’organismo, rigenerandolo anche dal punto di vista energetico. Cosa è necessario fare? E’ fondamentale aumentare il consumo di verdure fresche e frutta di stagione. Non devono inoltre mancare: finocchi, yogurt, insalate e acqua. Tra le verdure è bene preferire cavoli, carciofi, zucche e finocchi. Per ciò che concerne la frutta, è preferibile optare per castagne, cachi, kiwi, pere, mele, uva e melograni.

Per depurarsi al meglio, è fondamentale che gli alimenti siano sempre freschi. E’ bene consumarli crudi oppure cuocerli alla griglia o al vapore. Bere acqua è importantissimo per eliminare le tossine. Per fare scorta di vitamine, l’ideale sarebbe ricorrere a centrifugati di verdura e succhi di frutta.

Combattere la stanchezza – Scelta dei cibi

La medicina cinese si pone da valido supporto nella scelta degli alimenti giusti per rinforzare e depurare l’organismo. Le due parole magiche sono “ying e yang”, tipologie di energie situate all’interno dell’organismo e in contrapposizione tra loro, che se equilibrate in maniera corretta possono regalare il giusto benessere psicofisico.

Yin e Yang

L’energia yin è quella reputata fredda e si contrappone a quella yang, definita calda. I cibi seguono la medesima classificazione, pertanto troveremo alimenti come formaggi, latte, frutti di mare, carne di maiale, fragole, pesche, considerati yin. Di contro, cibi come tacchino, grano, lenticchie, salmone e datteri vengono reputati yang. Combinando sapientemente questi alimenti, sarà possibile raggiungere un perfetto stato di forma.

Combattere la stanchezza – Dieta giornaliera

Colazione

Decotto disintossicante più una spremuta d’arancia e 3 biscotti secchi.

Spuntino

Uno yogurt bianco magro;

Pranzo

Insalata con cetrioli, sedano e finocchi

120 grammi di pollo

Merenda pomeridiana

Premuta fresca di agrumi;

Cena

100 grammi di zucchine;

100 grammi di salmone;

Insalata con pomodori e rucola;

Una banana

Per lo spuntino pomeridiano una spremuta fresca di agrumi e per cena un piatto di penne ai calamari con 50 gr. di pasta, 100 gr. di zucchine, 1 spicchio d’aglio, 50 gr. di calamaretti, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 cucchiaino d’olio. Una insalata di rucola e pomodori e infine una banana.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti