“Primo appuntamento? Pago io!”

Le tendenze attuali mostrano che le donne più mature, che escono con uomini più giovani, vogliono affermare la loro indipendenza rispetto a quelle più giovani.

di Simona Vitale 27 agosto 2012 10:05

Sembra essere diventata una vera e propria moda quella partita dagli Stati Uniti, dove gli uomini subiscono sempre più il magnetismo e il fascino della donna più adulta. Da sempre esistono ragazzi che si lasciano ammaliare dal potere attrattivo di una donna più “anziana” di loro, apparente dinanzi agli occhi come esperta, sicura e matura. La tendenza, però, appare ora in netta crescita. Pertanto, nel momento in cui, giunge il fatidico appuntamento con la donna più grande, un ragazzo non può ad ella rapportarsi come farebbe con una coetanea. Diverse sono le dinamiche e le aspettative.

La differenza è percepibile anche, e soprattutto, nelle piccole cose, come quando arriva il momento di pagare il conto al primo appuntamento. Sembra che le donne mature preferiscano pagare da sè la propria parte di conto, venendo così decisamente meno alle regole tipiche del romanticismo che imporrebbero che sia l’uomo a pagare il conto per entrambi. Forse, la motivazione sta nella decisa rivendicazione della propria indipendenza, credendo quindi nel superamento di convenzioni sociali giudicate alquanto arcaiche.

Secondo quanto emerge dai dati raccolti dal sito Cougaritalia, specializzato nell’organizzazione di incontri, il 63% delle donne più mature non permette all’uomo di occuparsi del conto per entrambi. Dato rilevante soprattutto se si effettua un confronto con la situazione in cui al primo appuntamento ci siano un uomo e una donna coetanei. In siffatto caso, emerge che è solo il 23% delle donne a pagare da sé. Di contro, il 37% delle donne mature si dice anche pronta ad offrire, e quindi pagare, completamente il conto. Ma solo occasionalmente.

I dati mostrati, ovviamente, non stanno a dimostrare che la donna più matura rinunci per questo alla sua femminilità, visibile sicuramente da tutt’altri elementi, a contrario di molte giovani donne che, invece, fanno affidamento quasi esclusivo al portafoglio maschile. Tra l’altro, in tempi di crisi come quelli correnti, una donna che paga per sé non è certo da disprezzare.Vero, maschietti?

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti