Dimagrire per risparmiare 400 euro l’anno

Perdere peso può "ingrassare" il portafogli, almeno stando alle ultime ricerche condotte dalla Società italiana di chirurgia dell'obesità.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 26 settembre 2012 18:49

Dimagrire oltre a far bene alla salute delle persone obese e in sovrappeso, consentirebbe anche di risparmiare. Attenzione però, non stiamo parlando di limitare le spese per il cibo (che comunque può contribuire) ma del risparmio sui farmaci. Stando a degli studi condotti dalla Società italiana di chirurgia dell’obesità e delle malattie metaboliche (Sicob), perdendo 7kg di peso è possibile risparmiare più di 400 euro l’anno in medicine.

Una somma che può essere rilevante per tutte quelle famiglie monoreddito, che si preparano al salasso in arrivo con le nuove riforme. Il risparmio in realtà è anche per lo stato, visto che un paziente diabetico e soggetto a disturbi alimentari finisce per gravare sul Sistema Sanitario Nazionale.

Gli obesi e i diabetici, infatti, costerebbero allo stato qualcosa come 11 milioni di euro l’anno. Il presidente della Sicob, nel corso di una conferenza ha dato ampio risalto a questi dati, evidenziando i risultati ottenuti con le tecniche chirurgiche odierne, atte a contrastare l’obesità così come il diabete.

I dati sembrerebbero essere incorraggianti, specialmente riguardo quest’ultima malattia. Secondo la Sicob il diabete mellito di tipo 2, scomparirebbe nel 90% dei casi dopo l’intervento, permettendo al paziente di arrestare l’assunzione di farmaci dopo pochi giorni dall’operazione.

La cura bariatrica, sembrerebbe essere la soluzione definitiva per il diabete nel 70% dei casi, al contrario, le terapie farmacologiche presenterebbero una percentuale di successo attorno al 4%. In parole povere essere in perfetta forma converrebbe sia al singolo cittadino sia alle casse dello Stato. Le uniche “vittime” del “ritrovato” benessere e peso forma potrebbero essere le case farmaceutiche. Un minor numero di obesi e diabetici, infatti, si traduce anche in una minor vendita di farmaci, con un danno non da poco per la le  finanze delle lobby del farmaco.

Crociata anti-multinazionali del farmaco, lotta per la sopravvivenza, semplice desiderio o necessità di prendersi cura della propria salute, ad ognuno la sua definizione. I dati della Sicob sembrano parlar chiaro “dimagrire conviene”.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti