ƒ

Dieta e psoriasi: l’alimentazione consigliata

Cosa mangiare e qual è la dieta ideale per chi soffre di psoriasi

di Anna Cantarella 27 febbraio 2017 14:50

Non esistono relazioni provate scientificamente nè studi che affermino che la psoriasi si può guarire con l’alimentazione. Una cosa però è certa: un’alimentazione scorretta è il grado di far peggiorare significativamente il quadro clinico inducendo addirittura un peggioramento della malattia e dei sintomi. Quindi seguire un regime alimentare corretto è utile per prevenire peggioramenti della malattia e per non indurre altre patologie generalmente associate alla psoriasi come l’ipercolesterolemia, i disturbi cardiovascolari.

Nessun cibo è in grado di sviluppare la psoriasi, ma essendo quest’ultima una patologia infiammatoria molti alimenti possono peggiorarne i sintomi o scatenare crisi acute. Ad esempio, il consumo di alcol e superalcolici può causare un peggioramento della psoriasi co aumento dell’estensione delle macchie, del prurito, del bruciore e dell’aumento delle squame. Altri alimenti ad alto contenuto arachidonico, come i salumi e le carni rosse, le uova, il burro e la panna, hanno un’attività infiammatoria sull’organismo e andrebbero evitati.
Inoltre, tutti gli alimenti ad alto contenuto di proteine e grassi animali possono produrre un aumento di intensità ed estensione delle chiazze psoriasi. Stesso discorso per caffè e cioccolata, a causa della loro attività pro-infiammatoria.

Fibre, carni bianche, pesce e fermenti lattici, come anche frutta e verdura possono essere consumati in abbondanza perchè non peggiorano lo stato infiammatorio dell’organismo anche se non hanno effetti benefici sul miglioramento delle chiazze. Attenzione alle melanzane, peperoni, pomodori crudi, patate e cachi che hanno effeti infiammatori.
Inoltre è consigliabili bere molta acqua per bilanciare la secchezza della pelle.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti