Scegliere se continuare a lavorare o fare la mamma a tempo pieno

La scelta migliore per il vostro bambino

di Miss Milla 7 luglio 2014 12:10

Avere un figlio significa modificare la propria esistenza, cambiare le proprie priorità e decidere se continuare con il proprio lavoro oppure lasciarlo per dedicarsi a tempo pieno al proprio bambino, è ovvio che per fare questa scelta è importante prendere in considerazione diverse ipotesi.

La prima è quella di lasciare il lavoro e rimanere a casa e ciò implica soprattutto la possibilità economica, se avete un partner che guadagna bene o altre fonti cui ricorrere in caso di necessità, allora potete tranquillamente farlo, ma considerate prima anche cosa comporterebbe non essere più a contatto con i colleghi o sentirsi insoddisfatte.

Se dunque preferite tenere il vostro lavoro, allora considerate diverse possibilità, potete mandare il vostro bambino ad un asilo nido, privato o comunale dove possa stare a contatto con gli altri bambini e relazionarsi con loro per arricchire la sua capacità intellettiva e di socializzazione.

Potete optare poi anche per una baby-sitter che si occupi del bambino quando voi non siete in casa, in modo da poter trascorrere con lui più tempo possibile, senza dover attendere che esca dall’asilo nel pomeriggio. Sono molte le scelte da poter fare tutto dipende dalle vostre necessità e da come volete relazionarvi con il vostro bambino.

Quando il bambino sarà più grande invece e dovrà andare alla scuola materna, la scelta sarà obbligatoria, in quanto è un momento importante per il bambino per avere la sua autonomia e allo stesso tempo per imparare a convivere con i bambini della sua stessa età, sarà un momento importante anche per voi, per superare il legame simbiotico che vi lega.

6 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti